Ondasolare

World Solar Challenge

Il team

Le persone di Onda Solare sono la vera forza del team e vogliamo che siano loro stesse a spiegarne il motivo. Quindi, con l'aiuto di alcune domande, ecco chi sono.

1. Nome, Cognome, Anno di Nascita, Città d'Origine e Professione

2. Quando sei entrato in Onda Solare?

3. Ruolo in Onda Solare?

4. L'esperienza più bella?

5. Cosa ti piace di più di Emilia 4?

6. Se pensi all'Australia hai più paura di... ?

7. Chi lasceremo ad un Control Stop?

8. Quanto carbonio / quante schede ti porterai in valigia?

9. Quanto peserà Emilia allo scrutineering di Darwin?

Le descrizioni saranno rivelate un po' alla volta!


1. Ruggero Malossi, 1978, Castel San Pietro Terme (BO), manutentore

2. Dalla prima pietra

3. Burocrazia

4. Adelaide 2013

5. Ha vinto l'ASC 2018

6. Flies (mosche)

7.  Spero non io

8. Qualche kg come al solito

9. 347 kg

Team photo - Dondi

1. Adolfo Dondi, 1938, Bologna, pensionato

2. 2005

3. Costruzione organi meccanici

4. Vedere dei giovani che hanno voglia di fare, che si impegnano per riuscire a migliorare

5. Ci si lavora da tanto tempo che ti deve piacere tutta per forza

6. Talmente lontana che non ne ho paura

7. Purtroppo non io

8. Quello che ho respirato

9. Meno degli altri concorrenti!

1. Mauro Sassatelli, 1959, Castel San Pietro Terme (BO), artigiano

2. Dall'inizio 2003

3. Compositi, manovalanza in genere, segretario dell'associazione... non praticante, e ... ossessionato del peso

4. Non so scegliere tra queste tre: la prima volta a Darwin, il battesimo in strada di Emilia 3 e sul passo che porta a Calama in Cile a 3500 metri con ancora il 40% di batteria

5. Il gruppo di lavoro che l'ha creata, la sostiene e la porterà a nuove vittorie

6. Prendere l'acqua

7. Se non viene Giancarlo... nessuno

8. Se me li affidano, 20/30kg di batterie

9. 370 kg, se pesa di più sto a casa

1. Carlo Falcomer, 1993, Porcia (PN), dottorando

2. 2015

3. Elettronico

4.  Tutte le competizioni, ma se devo scegliere: Cile

5. La capacità di trasportare 4 persone, ma soprattutto il pannello solare

6. Per la gara, di nulla arriveremo prontissimi come sempre; per il territorio, di tutti gli animali che in Italia sarebbero minuscoli ma li sono enormi e ti uccidono solo guardandoti

7. Di persone nessuno, ma c'è ancora un conto in sospeso con un MPPT di Emilia 3

8. Perché questa domanda... se la valigia non la riempi di componenti per Emilia, a che serve?

9. 250kg + 150kg di batterie, quelle non bastano mai

1. Filippo Sala, 1953, San Prospero (MO), docente

2. Non sono entrato io in Onda Solare, è Onda Solare che è entrata in me, da sempre

3. Spalatore di nuvole, dal sole

4. Fare 44 panini, con Eugenio, Raphael e Simone l'ultimo giorno dell'American Solar Challenge 2018

5. La via Emilia al Quadrato

6. Effetto Boomerang

7. Ad un control stop lasceremo le pastiglie dei freni

8. Premessa: Ossigeno, carbonio, idrogeno e azoto costituiscono il 90% del corpo umano. Il secondo elemento più abbondante è il carbonio. Risposta: No carbonio in valigia, tutto nel mio DNA e nella mia spina dorsale che non so quanto pesa. L’unica scheda che spero di portarmi  è la “scheda di memoria” la scheda della “mia” memoria.

9. Emilia 4 a Darwin peserà 368 kg (come la cometa periodica 368P Neat, che passa ogni 200 anni esattamente come l'auto solare Emilia 4 sulla Terra)

1. prof. Giangiacomo Minak, 1969, Rimini, professore universitario

2. 2015

3. Progettista strutturale

4.  Dormire nel deserto attorno al fuoco

5. Il plybook

6. Del lavoro arretrato al ritorno

7. Non lo dico, deve essere una sorpresa

8. Faremo abiti di sartoria con la fibra secca

9. 350 kg

Jpeg

1. Stefano Maglio, 1986, Galatone (LE), impiegato qualità in automotive

2. 2007

3. tesista, aerodinamico, carbonaro, marketing, trasfertista, team manager, insomma nel tempo un po' di tutto!

4. Ci sono tante esperienze belle nei 12 anni passati in Onda Solare e sceglierne una è difficile. Senza dubbio la vittoria in America dell'anno scorso è stata una grandissima emozione. Ma la presentazione nella Hall of Fame nel museo Ferrari, il tempio dell'automobilismo, dell'oggetto della mia tesi e di tanto lavoro di un gruppo eccezionale, Emilia 2, è stat un'esperienza stupenda, fuori dall'ordinario e indelebile, forse l'esperienza più bella per un appassionato di automobili

5. I fori fatti per alleggerire il tetto!

6. Ho una gran voglia di andarci... paura in gara? Sempre la solita: i possibili cedimenti meccanici/elettrici!

7. Carlo!

8. Carbonio ne vedo tutti i giorni, basta!!!

9. Troppo, sempre troppo

1. Gabriele Rizzoli, 1987, San Giovanni in Persiceto (BO), ingegnere/assegnista di ricerca 

2. Nella primavera del 2011 per colpa di Claudio Rossi

3. Elettrico/elettronico e pessimista del gruppo

4.  Vedere Emilia 3 salire e scendere sulla cordigliera della Ande in Cile

5. Che si può viaggiare in compagnia

6. Mi fa paura la zona di Darwin. Squali, coccodrilli, serpenti e ragni

7. Carlo, torneremo poi a riprenderlo nel 2021

8. Parecchio, speriamo che rimanga un po' di posto per due magliette

9. 370 kg

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

1. Marco Giachi, 1958, Firenze, ingegnere aerodinamico

2. 2012

3. Progettazione aerodinamica

4. La prima gara nel 2013 (anche se seguita via internet dall'Italia)

5. L'aspetto sportivo associato all'aspetto sociale di mobilità sostenibile

6. Dei serpenti e degli animali pericolosi in genere

7. Spero non il pilota

8. Non ci sarò in Australia, quindi...

9. 200 kg

1. Marco Bertoldi, 1989, Fondo (TN), dottorando in ingegneria dell'automotive

2. Poco Prima della gara in Belgio nel 2016

3. Elettrauto creativo

4.  L'arrivo a Bend (OR) all'ASC ed i festeggiamenti fino a notte fonda

5. Il prossimo pezzo. Possibilmente che aiuti a tenere le ruote attaccate

6. Stella

7. Chiunque fa ombra al pannello

8. Senza 1 BMS, 1 VCU, 1 solarimetro e 2 braccetti di scorta non esco neanche di casa

9. 290.007kg. Così devo impegnarmi a vincere

1. Marco Pintossi, 1996, Brescia, studente triennale di ingegneria

2. A ottobre 2017

3. Addetto social, parlatore di aria fritta

4. Scontato dirlo ma America, anche se pure la presentazione in Ferrari non è stata male

5. Che utilizza materiali molto pregiati e che è una macchina da corsa, che per sua stessa natura è fantastica

6. Riuscire a terminare per tempo tutto ciò che c'è da fare

7. Io, ahahahah! O Morena perchè rompe, ahahah

8. Spero niente... io voglio il caffè, ahahahah

9. Dei punti forti non si parla

1. Davide Pontara, 1986, Badia Polesine (RO), assegnista CIRI-MAM

2. 2015 ufficialmente, anche se ho iniziato a seguire le attività in laboratorio dal 2011

3. Responsabile sistema elettrico (elettrauto)

4. Sono state tutte belle, di sicuro l'American Solar Challenge è stata la più completa. Mi è piaciuta anche la 24h di Zolder, l'European Solar Challenge

5. Che funziona (spero)

6. Andare in bagno nel Bush e trovare animali strani

7. Chiunque rompa le scatole, anche il giudice se serve

8. Spero di portare una montagna di carbonio, questo significherebbe che le schede sono partite con la macchina e quindi siamo messi bene con lo sviluppo. Ma questa è un'utopia, so già che non sarà così. Sarà tanto se dovrò portare un po' di schede elettroniche e non 25 kg di batterie (lasciando a casa tutti i vestiti)

9. 409kg (simbolico: 4 = Emilia 4, 0 = ottimismo, spero non sia un 1, 9 = il nostro numero...)

1. Morena Falcone, 1991, Taranto, dottoranda in Automotive for Intelligent Mobility

2. 20 Ottobre 2017

3. Capo laminatore, responsabile dei luoghi in cui vengono conservati i nuovi pezzi, custode dello strumentopolo

4. L'ultima riunione prima dell'ASC, il rientro in circuito ad Hastings dopo l'incidente per cui abbiamo rischiato di doverci ritirare e, a posteriori, le nottate a laminare sotto il cielo (e con le capre) del Midwest

5. Il sistema di scolo dell'acqua piovana

6. Io? Paura? Dai, tranquilli mancano ancora TANTI giorni

7. Certamente non le donne in squadra

8. Ah, perché, oltre al carbonio posso portare la valigia?

9. 333 - (1 + 1 + 10 + 15 + 3) + (10 + 65) = 378kg ... no, basta, mi licenzio, non si può lavorare con questi elettrici!

1. Fiorenzo Sorcinelli, 1952, Fano (PU), esperto di comunicazione e tutor universitario

2. Ottobre 2017

3. Mi occupo della comunicazione, sui social e con l'esterno

4.  La settimana dell'ASC, con gli scambi e le pubblicazioni notturne (mannaggia al fuso orario...) e le oltre sedicimila visualizzazioni al post della vittoria

5. Lo spirito di squadra e la forza innovativa

6. Nessuno, solo dei canguri che potrebbero danneggiare Emilia 😉

7. L'observer

8. Purtroppo la mia valigia sarà vuota, seguirò la nuova avventura da casa, pronto a fare le ore piccole

9. Perché, pesa?? Sarà leggera, diciamo 330kg

hdr

1. Luigi Russi, 1988, Torremaggiore (FG), neolaureato in ingegneria energetica

2. Autunno 2018

3. Laminatore seriale, aspirante elettricista

4. Fare gli otto con i scatoloni

5. Il paracanguri in ghisa

6. Arrivare troppo presto

7. Me

8. Valigia in carbonio

9. 299.999 kg

1. Alberto Lucci, 1989, Pacentro (AQ), assegnista di ricerca UniBo

2. 2016

3. Sussurrare le celle solari

4.  Dormire in un box del circuito di Zolder (Belgio) con accanto un cartello in cui chiedo, a mia insaputa e con scarsi risultati, l'elemosina.

5. Il team e le tigelle di Marco Scalorbi

6. Essere colpito da un boomerang

7. Carboni spenti dalla grigliata della sera precedente

8. La riformulerei in: quanti arrosticini ti porterai in valigia?

9. Meno di me dopo un pranzo a casa di nonna

1. Andrea Bertocchi, 1965, Bologna, carrozziere in TPER Bologna

2. Agosto 2011

3. Grigliatore, tuttofare ma soprattutto lucidatore stampi e scocco e lavori di carrozzeria

4. Australia 2013, ma soprattutto America 2018 quando siamo tornati vincitori anche passando numerose disavventure e ROTTURE meccaniche

5. Di Emilia mi piace le sue linee e poi, che dire, ogni scarrafone è bella mamma sou

6. io paura non ne ho... tanto non riesco a venire

7. Sicuramente MORENA FALCONE

8. In valigia questo giro salto, ma in valigia ho infilato di tutto

9. Emilia a Darwin peserà... 332.6 kg

1. Marco Scalorbi, 1979, Medicina (BO), vigile del fuoco

2. 2005

3. Sostenitore occasionale

4.  Ognuna a modo suo

5. Il forcellone posteriore

6. Dell'umidità di Darwin

7. Carlo

8. Molto, ma molto poco, per non dire niente

9. 333 kg

1. Paolo Bazzanella, 1997, Predazzo (TN), studente

2. Inverno 2018

3. Ho dato una mano durante l'implementazione del BMS e collaborerò nella realizzazione del dashboard

4. Essendo nel team da poco, non ho molte esperienze. Secondo me il clima in generale che si respira all'interno del team. Oltre al fatto di imparare molte cose nuove ed interessanti

5. Il fatto che (speriamo) ci permetterà di fare più di 300 km usando solo energia elettrica ed energia solare

6. Dicono che l'Australia non esista, perchè preoccuparsi? Scherzi a parte, mi preoccupa il fatto che qualcosa che ho fatto io possa non funzionare

7. Non sarò mica io, vero?

8. Abbastanza per finire in una delle prossime puntate di Airport Security

9. Speriamo il meno possibile

1. Luca Biondani, 1997, Verona, studente

2. Novembre 2018

3. Telemetrista (fa ridere ma mi piace)

4. La bussola

5. L'idea di un progetto che può concretamente cambiare il futuro della mobilità e di tutto quello che ci sta attorno

6. Assolutamente niente!

7. Paolo

8. Purtroppo non verrò

9. 446 kg

1. Luca Benelli, 1993, Ravenna, studente/lavoratore

2. Nel 2018

3. Tuttofare e Nientefare

4. Deve ancora arrivare... Mauro cuoco!

5. Il concentrato di tecnologia che racchiude al suo interno

6. Ragni e serpenti

7. Me medesimo, potrebbe capitare... oppure il cuoco, se non soddisferà la ciurma con il suo rancio

8. Tanto C e poche schede... per quelle prevedo già un bagaglio aggiuntivo

9. 317.8 kg

1. Matteo Siciliano, 2002, Castel San Pietro Terme, studente

2. Qualche mese fa

3. Laminatore

4.  La prossima

5. Il fatto che sembri una vera macchina stradale

6. Dover tornare indietro

7. Speriamo nessuno

8. Spero poche

9. 380 kg, se pesa di più c'è qual quadra che non cosa

1. Ermes Vandelli, 1960, Imola, meccanico

2. 2009

3. Meccanico

4. Camminare sul lago salato

5. Il gruppo di lavoro

6. Dormire poco

7. Gli altri concorrenti

8. Cialde di caffè

9. Sempre troppo

1. Leonardo Baglivo, 1998, Bari (BA), studente di ingegneria dell'automazione

2. Dicembre 2018

3. Apprendista meccanico, apprendista laminatore, apprendista di chiunque sia più saggio di me

4. Per adesso imparare una marea di cose nuove. Probabilmente però tra qualche mese, sarà l'aver partecipato al World Solar Challenge

5. Tutte le persone che ci lavorano e la velocità con cui viene aggiornata e migliorata

6. Dimenticare a casa qualcosa che potrebbe risultare necessario lì

7. Confido di poter lasciare gli avversari che tentano disperatamente di raggiungerci

8. Prendendo spunto da Emilia 4, viaggerò il più leggero possibile

9. Quanto il carico che dovrà trasportare durante la gara

1. prof. Claudio Rossi, 1971, Bologna, professore universitario

2. 

3. 

4. 

5. 

6. 

7. 

8. 

9.