Ondasolare

World Solar Challenge

10923591_10153089178578804_3670813747861595002_nQuinto giorno di ADSC, quello delle qualifiche a Yas Marina, finalmente. Questa giornata ha un valore inestimabile per molti di noi, il fascino di poter competere in qualcosa che assomiglia incredibilmente ad un gran premio, così come l’emozione di vedere schierata Emilia sulla griglia di partenza, a rappresentare l’Italia nel mondo, è davvero difficile da descrivere. A dare più gusto a questo momento, c’è poi la consapevolezza di aver fatto qualcosa di straordinario per superare la quantità di ostacoli e di imprevisti che si sono presentati in questi giorni.

Dopo le foto di rito tra i vari team in cui, manco a dirlo, siamo stati tra i più disordinati (dietro però all’irraggiungibile università del petrolio), le qualifiche sono iniziate. La partenza di Emilia è stata con lo stesso stile di tutte le gare precedenti: piano! Tra tutti i team presenti, ai box sono rimasti per lungo tempo solo l’auto degli Emirati, Tokay e Okinawa, alle prese con non conformità da risolvere per poter accedere alla gara. In pista invece, a sorprendere sono stati soprattutto i turchi di Socrat, mentre si sono confermati top team Quantum, Arrow e Punch Solar; gli altri sembrano essere alla nostra portata, anche se è sempre difficile interpretare i dati che si rilevano a video, non sapendo le strategie scelte da ogni team.

Al termine della giornata, abbiamo effettuato 13 giri oltre il minimo richiesto dall’organizzazione, ma nonostante ciò sono diversi i team che ci ritroveremo davanti domani alla partenza della vera gara… speriamo solo di poterli superare presto!! Tokay e Okinawa hanno entrambi risolto i problemi solo in tarda mattinata, e non sono stati in grado di completare un numero sufficiente di giri, davvero un peccato!

Una nota di merito della giornata va fatta a Marco e Andrea, che oggi si sono immolati per la causa accollandosi 3 ore di servizio sicurezza in pista… adesso tutti a letto, da domani si fa sul serio!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *