Ondasolare

World Solar Challenge

10922652_10153080332888804_5256102306263355138_nCi siamo, il team di Ondasolare è finalmente quasi al completo ad Abu Dhabi. La giornata di oggi è iniziata a rilento, con ore di attesa per ritirare Emilia III e svolgere le attività di routine. Dalle 12 però, con l’arrivo in circuito, tutto è cambiato: la meraviglia del contesto, i momenti decisivi che si avvicinano, le notizie di chi era al porto per le pratiche che Emilia era nelle nostre mani, e le tante novità da montare sulla macchina hanno cambiato l’umore del gruppo, e di colpo è arrivato l’entusiasmo.

 

All’arrivo di Emilia, alle tre di pomeriggio, c’era grande fermento in tutti i team presenti, e solo l’enorme dimensione dei box ha evitato intralci: Darwin è Darwin, ma un circuito di F1 ha un impatto completamente diverso!

Alle sette di sera la prima tegola: domani per Emilia è già tempo di test elettrici, meccanici e dinamici, di slalom e frenata… e neanche di pomeriggio, ma alle 9 :30 di mattina. I tempi sono molto stretti, e questo rappresenta un vero problema, soprattutto se si pensa che l’olio dei freni è stato trovato solo questa sera.

Dall’organizzazione sono poi arrivate notizie di modifiche apportate alla gara: il primo giorno è stato rimosso, mentre il secondo è stato leggermente cambiato, probabilmente per motivi legati al traffico, che anche qui regna sovrano. Queste notizie, insieme a quelle metereologiche, fanno presagire che questa sarà una gara in cui svolgeranno un ruolo fondamentale le batterie… una nuova esperienza anche questa per il team, ma in fondo siamo qui per questo!

 

La prima giornata è trascorsa con non poche sorprese, e adesso ci attende la prima nottata di intensi lavori…ma a questo ci siamo abituati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *