Ondasolare

World Solar Challenge

CORSANEWS

EMILIA 3, PER IL MOMENTO, RINGRAZIA GIOVANNI SOLDINI

Pubblicato Venerdì, 07 Settembre 2012 09:01

Rimini. Svelata in tutti i suoi segreti, al Palacongressi di Rimini, Emilia 3, la nuova vettura elettrosolare che sfiderà l’anno prossimo i più performanti prototipi di questa categoria nella mitica “cannon ball” australiana, da Darwin ad Adelaide, 3000 km, utilizzando come carburante esclusivamente …i raggi del sole! Del nutrito staff di supertecnici hanno preso la parola gli ingegneri Francesco Cassarini dell’ Università di Bologna e Stefano Maglio che lavora al Reparto Corse della Ferrari.

Emilia 3 sarà molto più competitiva della precedente Emilia 2 – ha spiegato Cassarini – grazie alle moltissime novità che la compongono, ai notevoli alleggerimenti in tutta la componentistica. Per il nuovo pannello solare dobbiamo dire grazie a Giovanni Soldini che ha testato in anteprima questo elemento, che gli ha consentito di dominare le più recenti transoceaniche in solitario…Abbiamo calcolato un guadagno del 30% in rendimento, che sommato agli alleggerimenti ci daranno la possibilità di percorrere non più solo 300 km al giorno, ma almeno 450…La velocità massima di cui è stata capace Emilia 2 sono stati 92 km/h: con Emilia 3 contiamo si superare i 115…Migliore aerodinamica, ma soprattutto la nuova motoruota (che fu la prima invenzione di un certo Ferdinand Porsche…) che elimina di fatto la trasmissione con un peso dimezzato saranno i punti di forza di questa vettura”.

Con il patrocinio della Regione Emilia Romagna Emilia 3 sta nascendo alla Grafite Compositi di Castel S.Pietro utilizzando quanto di meglio le nuove tecnologie, e i nuovi materiali man mano vengono a disposizione.

E oltre al World Solar Challenge, sponsor permettendo, vorrebbe continuare a misurarsi e portare avanti l’eccellenza della tecnologia italiana nelle analoghe competizioni che si svolgeranno negli Stati Uniti e in Giappone.

(Leopoldo Canetoli)

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *